vai alla certificazione 9001    vai alla certificazione 14001    vai alla nostra pagina facebook

inevidenza.jpggrupponumeribott_rapporto annuale.pngtasso di raccolta offerta fornitorig

Prodotti e rifiuti_Cosa sono le AEE


Le Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (AEE), sono “le apparecchiature che dipendono, per un corretto funzionamento, da correnti elettriche o da campi elettromagnetici e le apparecchiature di generazione, di trasferimento e di misura di queste correnti e campi  e progettate per essere usate con una tensione non superiore a 1000 volt per la corrente alternata e a 1500 volt per la corrente continua”. (D. lgs. 49/2014)

A partire dal 15 agosto 2018 con l'entrata in vigore del cosiddetto Open Scope tutte le Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche rientrano nel campo di applicazione del citato Decreto, se non esplicitamente escluse.

Tali AEE sono attualmente classificate nelle seguenti 6 categorie:

1. Apparecchiature per lo scambio di temperatura
2. Schermi, monitor ed apparecchiature dotate di schermi con una superficie superiore a 100 cm2
3. Lampade
4. Apparecchiature di grandi dimensioni (con almeno una dimensione esterna superiore a 50 cm),
compresi, ma non solo: elettrodomestici; apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni;
apparecchiature di consumo; lampadari; apparecchiature per riprodurre suoni o immagini,
apparecchiature musicali; strumenti elettrici ed elettronici; giocattoli e apparecchiature per il tempo
libero e lo sport; dispositivi medici; strumenti di monitoraggio e di controllo; distributori
automatici; apparecchiature per la generazione di corrente elettrica. Questa categoria non include le
apparecchiature appartenenti alle categorie 1, 2 e 3.
5. Apparecchiature di piccole dimensioni (con nessuna dimensione esterna superiore a 50 cm),
compresi, ma non solo: elettrodomestici; apparecchiature di consumo; lampadari; apparecchiature
per riprodurre suoni o immagini, apparecchiature musicali; strumenti elettrici ed elettronici;
giocattoli e apparecchiature per il tempo libero e lo sport; dispositivi medici; strumenti di
monitoraggio e di controllo; distributori automatici; apparecchiature per la generazione di corrente
elettrica. Questa categoria non include le apparecchiature appartenenti alle categorie 1, 2, 3 e 6.
6. Piccole apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni (con nessuna dimensione esterna
superiore a 50 cm).

Un elenco più dettagliato, ma non esaustivo, delle AEE appartenenti alle categorie sopra citate è riportato nell'Allegato IV allo stesso Decreto

 

Fino al 14 agosto 2018 le AEE erano invece classificate in 10 categorie come da Allegato 1 del Decreto 49/2014 ed elencate a titolo indicativo nell'allegato II 
Sono invece escluse dal campo di applicazione del citato decreto:
a) le apparecchiature necessarie per la tutela degli interessi essenziali della sicurezza nazionale, comprese le armi, le munizioni e il materiale bellico, purché destinate a fini specificamente militari;

b) le apparecchiature progettate e installate specificamente come parte di un'altra apparecchiatura che è esclusa o che non rientra nell'ambito di applicazione del decreto legislativo 49/2014, purché possano svolgere la propria funzione solo in quanto parti di tale apparecchiatura;

c) le lampade a incandescenza.

A far data dal 15 agosto 2018 sono altresì escluse dal campo di applicazione del presente decreto legislativo:

a) le apparecchiature destinate ad essere inviate nello spazio;

b) gli utensili industriali fissi di grandi dimensioni;

c) le installazioni fisse di grandi dimensioni, ad eccezione delle apparecchiature che non sono progettate e installate specificamente per essere parte di dette installazioni;

d) i mezzi di trasporto di persone o di merci, esclusi i veicoli elettrici a due ruote non omologati;

e) le macchine mobili non stradali destinate ad esclusivo uso professionale;

f) le apparecchiature appositamente concepite a fini di ricerca e sviluppo, disponibili unicamente nell'ambito di rapporti tra imprese;

g) i dispositivi medici ed i dispositivi medico-diagnostici in vitro qualora vi sia il rischio che tali dispositivi siano infetti, ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 15 luglio 2003, n. 254, prima della fine del ciclo di vita e i dispositivi medici impiantabili attivi.

Molte apparecchiature elettriche ed elettroniche contengono sostanze e materiali che non presentano alcun pericolo durante il normale utilizzo, ma che, se abbandonati nell'ambiente o smaltiti in discariche ed inceneritori di rifiuti urbani, possono inquinare aria, acqua e suolo, nuocendo seriamente alla salute di ciascuno di noi.

Le AEE contengono, però, anche molti materiali che possono essere impiegati nella produzione di nuovi beni. Preziose risorse che possono essere recuperate con un corretto trattamento.

 


 

             

news 

Prev Next

01/10/2019 - Riciclo ed End of Waste, un emendamento per ripartire

    Lo scorso luglio molte aziende che si occupano di riciclo hanno visto bloccata la loro attività, paradossalmente a causa del cosiddetto Decreto Sblocca cantieri che è stato approvato ad inizio...

Read more

11/07/2019 - Pubblicato il Rapporto Annuale 2018

    Tutti i numeri del lavoro del Consorzio a livello nazionale, come consuetudine, sono riportati all'interno del nuovo Rapporto annuale. Nonostante il calo del volume di raccolta, per la prima volta...

Read more

27/05/2019 - Modifiche al decreto RAEE

    Il 26 maggio entra in vigore la legge 3 maggio 2019, n. 37, che prevede delle modifiche al Decreto legislativo 49/2014, in conformità alla Direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche...

Read more

10/06/2019 - Campagna TV e radio sui RAEE

      Dal 2 giugno è on air la nuova campagna sul corretto smaltimento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche promossa dal Centro di Coordinamento RAEE, di cui fa parte il...

Read more

02/05/2019 - I RAEE in Italia nel 2018

    E' stato pubblicato l'undicesimo Rapporto Annuale sui RAEE domestici a cura del Centro di Coordinamento RAEE. La raccolta complessiva si attesta su oltre 310mila tonnellate di RAEE a livello nazionale...

Read more

newsletter 

Nome
Email:

 

               logo piccolo    
        
ESA Gestione rAEE s.c.a.r.l.
Sede Legale e Operativa: 
Via di Compiobbi 2C
Loc.Vallina 50012
Bagno a Ripoli (FI)
www.esageraee.com
Contatti: 
Tel: +39 055  69.66.07
Fax: +39 055  01.29.116
P.Iva: 06145900483
   
Reakiro s.r.l.
Sede Legale e Operativa: 
Via di Compiobbi 2C Loc.Vallina 50012
Bagno a Ripoli (FI)
Contatti: 
Tel: +39 055  69.66.10
Fax: +39 055  01.29.116
Mail: info@reakiro.eu 
P.Iva: 06174880481
   
RAEEvolution s.r.l.
Sede Legale e Operativa: 
Via di Compiobbi 2C 
Loc.Vallina 50012
Bagno a Ripoli (FI)
Contatti: 
Tel: +39 055  69.66.10
Fax: +39 055  01.29.116
P.Iva: 06503410489

Dove siamo

 esamap