vai alla certificazione 9001    vai alla certificazione 14001    vai alla nostra pagina facebook

inevidenza.jpg01gruppo.jpg04numeri.jpg bott_rapporto annuale.png tasso2014s.jpg05offerta.jpg

Prodotti e rifiuti_Cosa sono le AEE


Le Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (AEE), sono “le apparecchiature che dipendono, per un corretto funzionamento, da correnti elettriche o da campi elettromagnetici e le apparecchiature di generazione, di trasferimento e di misura di queste correnti e campi  e progettate per essere usate con una tensione non superiore a 1000 volt per la corrente alternata e a 1500 volt per la corrente continua”. (D. lgs. 49/2014)

Lo stesso decreto legislativo individua 10 grandi categorie di AEE, ciascuna delle quali comprende numerosi oggetti di uso comune:

Categorie di AEE 

  1. Grandi elettrodomestici (frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, ecc.)
  2. Piccoli elettrodomestici (aspirapolvere, frullatori, asciugacapelli, ecc.)
  3. Apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (calcolatrici, telefoni cellulari, computer, ecc.)
  4. Apparecchiature di consumo e pannelli fotovoltaici (radio, televisori, videocamere, ecc.)
  5. Apparecchiature di illuminazione (tubi fluorescenti e le sorgenti luminose in genere)
  6. Strumenti elettrici ed elettronici, ad eccezione degli utensili industriali fissi di grandi dimensioni (trapani, seghe, tosaerba, ecc.)
  7. Giocattoli e apparecchiature per il tempo libero e lo sport (videogiochi, consolle, ecc.)
  8. Dispositivi medici, ad eccezione di tutti i prodotti impiantati ed infettati (per diagnosticare, prevenire, monitorare, ecc.)
  9. Strumenti di monitoraggio e controllo (termostati, misuratori, ecc.)
  10. Distributori automatici (di bevande, di denaro ecc.)

Dettaglio Categorie AEE  (ALLEGATO II)

Da notare che con l'ultimo e già citato decreto RAEE anche i pannelli fotovoltaici sono rientrati nel campo di applicazione, per cui anche tali apparecchiature a fine vita sono soggette alla stessa filiera di tutte le altre AEE.

Attualmente sono invece escluse dal campo di applicazione del citato decreto:

a) le apparecchiature necessarie per la tutela degli interessi essenziali della sicurezza nazionale, comprese le armi, le munizioni e il materiale bellico, purché destinate a fini specificamente militari;

b) le apparecchiature progettate e installate specificamente come parte di un’altra apparecchiatura che è esclusa o che non rientra nell’ambito di applicazione del decreto legislativo 49/2014, purché possano svolgere la propria funzione solo in quanto parti di tale apparecchiatura;

c) le lampade a incandescenza.

Molte apparecchiature elettriche ed elettroniche contengono sostanze e materiali che non presentano alcun pericolo durante il normale utilizzo, ma che, se abbandonati nell’ambiente o smaltiti in discariche ed inceneritori di rifiuti urbani, possono inquinare aria, acqua e suolo, nuocendo seriamente alla salute di ciascuno di noi.

Le AEE contengono, però, anche molti materiali che possono essere impiegati nella produzione di nuovi beni. Preziose risorse che possono essere recuperate con un corretto trattamento.


 

             

news 

Prev Next

18/07/2017 - Rapporto Rifiuti Speciali 2017

    Cresce la produzione di rifiuti speciali, responsabile soprattutto il settore delle costruzioni e demolizioni, si conferisce meno in discarica, più rifiuti sono destinati al recupero di materia. E' la sintesi...

Read more

28/06/2017 - "Comuni ricicloni" 2017

    Legambiente anche quest'anno ha presentato il Rapporto in cui stila la classifica a livello nazionale dei Comuni più virtuosi per la gestione dei rifiuti. Vengono premiati i Comuni che producono...

Read more

27/06/2017 - Pile e Accumulatori, pubblicato terzo Rapporto Annuale

    Si conferma un sistema solido a livello nazionale, con la raccolta di quasi 9.500 tonnellate di pile portatili e circa 160.000 tonnellate di accumulatori per veicoli e industriali. Interessante osservare...

Read more

31/05/2017 - Pubblicato il decreto garanzie

    Si tratta di uno dei decreti attesi e previsti dalla norma di riferimento del settore RAEE (D. Lgs. 49/2014), riguardante le modalità di prestazione delle garanzie finanziarie a carico dei...

Read more

26/05/2017 - I bambini raccontano il riciclo: EsaGerAEE partner del concorso

    Nella splendida cornice dalle Mole Vanvitelliana di Ancona si è tenuta ieri mattina la premiazione del concorso "Una fiaba dedicata agli elettrodomestici", con la partecipazione di tante scuole e tanti...

Read more

10/04/2017 - Presentato il Quinto Rapporto annuale del Consorzio

      Nella sede ampliata e rinnovata del Consorzio è stato presentato il Quinto Rapporto annuale di EsaGerAEE relativo all'anno 2016. L'attività del Sistema Collettivo è stata descritta illustrando l'operatività a livello...

Read more

06/02/2017 - Cinque anni di crescita per il Consorzio EsaGerAEE

      Si attesta al 42% l’aumento della raccolta dei RAEE da parte del Consorzio nell’anno 2016 rispetto all’anno precedente. Si tratta di una percentuale assai rilevante, che corrisponde ad un incremento...

Read more

newsletter 

Nome
Email:

 

               logo piccolo    
        
ESA Gestione rAEE s.c.a.r.l.
Sede Legale e Operativa: 
Via di Compiobbi 2C
Loc.Vallina 50012
Bagno a Ripoli (FI)
www.esageraee.com
Contatti: 
Tel: +39 055  69.66.07
Fax: +39 055  01.29.116
P.Iva: 06145900483
   
Reakiro s.r.l.
Sede Legale e Operativa: 
Via di Compiobbi 2C Loc.Vallina 50012
Bagno a Ripoli (FI)
Contatti: 
Tel: +39 055  69.66.10
Fax: +39 055  01.29.116
Mail: info@reakiro.eu 
P.Iva: 06174880481
   
RAEEvolution s.r.l.
Sede Legale e Operativa: 
Via di Compiobbi 2C 
Loc.Vallina 50012
Bagno a Ripoli (FI)
Contatti: 
Tel: +39 055  69.66.10
Fax: +39 055  01.29.116
Mail: info@reakiro.eu 
P.Iva: 06174880481

Dove siamo

JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.