vai alla certificazione 9001    vai alla certificazione 14001    vai alla nostra pagina facebook

inevidenza.jpg01gruppo.jpg04numeri.jpg bott_rapporto annuale.png tasso2014s.jpg05offerta.jpg

 


 

E’ entrato in vigore da pochi giorni il cosiddetto Collegato ambientale “una strategica manovra ‘green’, con nuove misure e investimenti in tutti settori nevralgici dell’economia verde, coerenti con l’impegno preso alla Cop21 di Parigi e con il modello di sviluppo circolare proposto dall’Europa” secondo le parole dello stesso ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.

 

Le misure previste spaziano su tematiche assai ampie: programma sperimentale di mobilità sostenibile in particolare per tragitti casa-scuola e casa-lavoro, fondo per interventi contro il dissesto idrogeologico, introduzione di multe per chi getta mozziconi, gomme e rifiuti di piccole dimensioni a terra, obbligo di stipula di polizze assicurative per chi trasporta carichi inquinanti via mare, costituzione di fondi di garanzia per le opere idriche, comprese reti di fognature e depurazione.

 

Una serie di interessanti misure riguardano il potenziamento dell’economia circolare, favorendo il riciclo e il recupero delle materie che da rifiuto possono diventare risorse. Si prevedono incentivi alla raccolta differenziata e al riciclaggio, con più tasse per i comuni che inquinano (+20% di addizionale sulla tassa dei rifiuti in discarica a carico dei comuni che non abbiano raggiunto le percentuali previste dalla legge) e meno tasse per i comuni che differenziano (riduzione tributo dal 30 fino al 60% per chi supera il livello di differenziata definito dalle norme nazionali). I comuni delle isole minori potranno applicare una tassa di sbarco per finanziare la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Vengono stanziati fondi specifici per le imprese che si occupano della bonifica dall’amianto.

 

“Molto importante – prosegue Galletti – è l’intervento che riguarda il ‘green public procurement’, ovvero i criteri verdi minimi cui si devono adeguare tutte le amministrazioni dello stato nei loro acquisti: dai toner al riscaldamento, dall’illuminazione alla ristorazione.”

 


LEGGI_NEWS.jpg

newsletter 

Nome
Email:

 

               logo piccolo    
        
ESA Gestione rAEE s.c.a.r.l.
Sede Legale e Operativa: 
Via di Compiobbi 2C
Loc.Vallina 50012
Bagno a Ripoli (FI)
www.esageraee.com
Contatti: 
Tel: +39 055  69.66.07
Fax: +39 055  01.29.116
P.Iva: 06145900483
   
Reakiro s.r.l.
Sede Legale e Operativa: 
Via di Compiobbi 2C Loc.Vallina 50012
Bagno a Ripoli (FI)
Contatti: 
Tel: +39 055  69.66.10
Fax: +39 055  01.29.116
Mail: info@reakiro.eu 
P.Iva: 06174880481
   
RAEEvolution s.r.l.
Sede Legale e Operativa: 
Via di Compiobbi 2C 
Loc.Vallina 50012
Bagno a Ripoli (FI)
Contatti: 
Tel: +39 055  69.66.10
Fax: +39 055  01.29.116
Mail: info@reakiro.eu 
P.Iva: 06174880481

Dove siamo

 

JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.