Page 5 - Rapporto 2018.cdr
P. 5

PRESENTAZIONE AL RAPPORTO ANNUALE 2018
             QUALITÀ DEL TRATTAMENTO: SCARSITÀ DI REGOLE E REGOLE SCARSE

             Sappiamo che il sistema RAEE è un sistema in cui la   specifico settore e quale la qualità da utilizzare nelle
             pluralità dei soggetti operanti dovrebbe rappresenta-  lavorazioni al fine di ridurre i rischi di inquinamento e
             re quel valore aggiunto a garanzia del miglior modo   aumentare le percentuali di recupero.
             possibile per raggiungere gli obiettivi di raccolta, di   Per intendersi: una lavatrice può essere triturata e/o
             qualità del trattamento, di trasparenza e di economi-  frantumata in un impianto che lascia tutto insieme
             cità  del  sistema  stesso.  Sappiamo  che  Produttori,   (contrappeso  di  cemento,  vetro,  condensatori…)
             Sistemi Collettivi, CDCRAEE, Raccoglitori, Impianti di   oppure  lavorata  in  maniera  da  separare  tutte  le
             trattamento, tutti dovrebbero star seduti dalla stessa   componenti, recuperando frazioni qualitativamente
             parte  del  tavolo  in  difesa  dell'ambiente.  Infine,   migliori.
             sappiamo  per  difendere  l'ambiente,  la  qualità  del   Si  aggiunga  anche  il  fatto  che  alcuni  “interpreti”
             trattamento dei RAEE gioca un ruolo fondamentale.   continuano a gestire i RAEE come rottame ferroso
             Il D.lgs. 49/2014 annunciava, tra gli altri, anche un   utilizzando i relativi codici di identificazione rifiuto,
             DM  sul  trattamento;  ma  ancora  non  se  ne  vede   con la conseguenza che quei RAEE non risulteranno
             traccia e il lavoro dei protagonisti della filiera è reso   mai recuperati e le percentuali di raccolta a rischio…
             più faticoso dal dover “interpretare” ciò che non c'è.   Vi è inoltre un aspetto che in assenza di norma pare
             A  onor  del  vero,  alcune  bozze  sono  trapelate  e   essere ancora più singolare; si tratta dell'Accordo sul
             arrivate  sui  tavoli  degli  addetti  ai  lavori  e   Trattamento  siglato  tra  i  vari  protagonisti.  Senza
             l'impressione che se ne trae è quella di una norma un   norma di riferimento, un accordo sulla qualità del
             po'  scollegata  dalla  materia  che  dovrebbe  invece   trattamento  tra  alcuni  degli  operatori  della  filiera
             definire in dettaglio. Vedremo. Certo è paradossale   suscita  più  di  una  perplessità,  non  ultima  quella
             un Sistema che prevede sanzioni miliardarie per chi   relativa al potenziale utilizzo di questo strumento per
             dimentica  di  dichiarare  una  AEE  o  di  garantire  la   limitare  la  concorrenza  di  alcuni  colle-
             corretta gestione del “fine vita” delle stesse, lascian-  ghi/concorrenti, con grave danno anche alla possibili-
             do del tutto privo di regole il pezzo più delicato e   tà di evoluzione tecnologica.
             rischioso della gestione. Certo, non siamo del tutto   Restiamo in fiduciosa attesa del DM in questione.
             privi  di  norma,  gli  impianti  sono  regolarmente
             autorizzati in base alle norme generali per la gestione
             dei rifiuti e molti impianti sono dotati di macchinari
             all'avanguardia; quello che manca è un regolamento
             che stabilisca quali sono le regole del gioco in questo











































                                                                RAPPORTO ANNUALE 2018    INDICE ARGOMENTI      02
   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10